Annoveriamo nel nostro staff Assistenti Tecnici esperti motivati e professionali


L'Assistente Tecnico, ricopre un ruolo fondamentale in questo tipo di viaggi, e dalle sue QUALITA', dall'ESPERIENZA e COMPETENZA acquisite, dipende spesso la buona riuscita del viaggio. 

 

Per evitare fraintendimenti e malintesi teniamo a precisare che i nostri Assistenti non hanno nulla a che vedere con la figura istituzionale di Accompagnatore Turistico.

 

I NOSTRI ASSISTENTI TECNICI

TOUR LEADER 

PIETRO MONTARESI    

 

Pietro Montaresi è nato a Viareggio il 5 Marzo 1963.

Dopo la maturità scientifica si iscrive al corso di Medicina e Chirurgia che abbandona dopo diversi anni di frequenza. Esperto velista partecipa a molte regate veliche nazionali ed internazionali, sia su classi olimpiche che su imbarcazioni d’altura. Parallelamente alle attività veliche coltiva la passione dei motori e di tutto ciò che ruota intorno a loro, entra a far parte della squadra Mitsubishi con la quale partecipa a molte gare ottenendo ottimi risultati tra i quali ricordiamo la vittoria di categoria del Campionato Italiano nel 1992 e un terzo posto di categoria al Rally di Grecia nello stesso anno. Amando molto viaggiare unisce la passione dei motori ai viaggi trasformando il tutto nella professione che lo accompagna fino ad oggi. Inizia a metà degli anni novanta, collaborando proprio con la Macedonia Adventures fino a quando decide di dare vita alla Adventure Operator e organizza per circa 20 anni viaggi-avventura in tutto il nord-Africa, con i suoi camion 4x4 effettua assistenze a gare africane e collabora con alcune riviste del settore.

Nel 2016, l’incontro con Gianmaria Colangeli e Monica Capotosti porta alla decisione di tornare ad unire le forze nella Macedonia Adventures, che ad oggi rappresenta uno dei Tour Operator specializzati con più anni di esperienza alle spalle.

 

BOBBY

 

Bogomil (alias Bobby) nasce a Sofia (Bulgaria) il 20 aprile 1965.

I suoi genitori si trasferiscono in Italia quando aveva 2 anni. Comincia a guidare una moto all’età di 13 anni e dal quel momento non smette più di andare in moto. Pratica enduro per molti anni a livello amatoriale. Dal 1983 inizia a praticare l’arte marziale coreana per cui diverrà istruttore fita di tae-kwon-do, 3° dan. Viaggia in Europa, Africa e America sempre in motocicletta, Si trasferisce definitivamente in Messico nel 1999 dopo esserci stato almeno 12 volte. Apre la sua agenzia di noleggio moto a Cancun nel 2000 e collabora con la Macedonia Italia sino all’anno 2002, quando deve chiudere a causa della crisi turistica creata dall’attentato alle torri gemelle negli Usa. Nello stesso anno acquisisce la credenziale federale di guida turistica che gli permette di esercitare su tutto il territorio messicano.Lavora per la Marcelletti come guida turistica dal 2003 al 2005, e dalla metà del 2005 fino al 2006 lavora per la Ventaglio e altri importanti operatori italiani. Dal 2006 riprende il sodalizio con la Macedonia per organizzare viaggi in moto in Messico e seguire i clienti che la Macedonia manda in Messico, continua comunque sempre la collaborazione con Martelletti, Mistral ed altri Tour Operator italiani di riferimento nazionale sulla destinazione Messico.

 

ISAIA PETRELLI  

Isaia Petrelli nasce a Terni nel 1978.


Viaggia molto gia da bambino grazie alla passione del papa’ che ne sviluppa le conoscenze con lunghi viaggi in barca, aereo, camper ed auto. Ha la sua prima esperienza africana a solo otto anni, sempre da bambino conosce l'Amazzonia ed ha esperienze varie nei vari continenti. Appassionato di motociclismo si avvicina a quattordici anni al motocross e a diciassette inizia a praticare enduro, continuando sempre a viaggiare spesso solo, nonostante la giovane eta'. Consegue il brevetto di istruttore subacqueo, prima del diploma isef poi si laurea in scienze motorie, oltre il conseguimento di innumerevoli brevetti riguardanti l'attivita' fisica per la quale Isaia e’ decisamente  portato: altezza 1,93 per 115 kg di peso. Istruttore di kick boxing, ex pugile dilettante ed esperto di varie arti marziali, operatore di pubblica sicurezza nei locali notturni con attestato.

Appassionato di sports estremi decide di associare la passione per la moto a quella  per i viaggi. Dopo aver conosciuto Paolo Colangeli in un viaggio in Slovacchia per moto da enduro si organizza con lui per partecipare al Cost to Coast negli USA dove andra' in scooter dato che non possiede ancora una moto da strada. Acquistato il suo BMW GS la storia cambia e torna da Paolo con una proposta, l'Islanda in solitaria tutta off road partendo da Terni in moto. E' l'inizio di un lungo cammino, da li in poi Capo Nord in solitaria passando da Polonia e Repubbliche Baltiche, Peru e Cambogia con Paolo e il gruppo degli svalvolati.
L' Africa; il Senegal con ktm 640, il grande viaggio in est africa dove affronta con il suo BMW R.1200 GS Adventur le piste del Kenya, Uganda, Ruanda e Tanzania in un viaggio che non regalera' nulla a nessuno dei partecipanti. Tra questi grandi viaggi innumerevoli sono le uscite enduro settimanali, quasi seimila chilometri di fuoristrada l'anno, raid enduristici in Romania e tante altre avventure compiute, ma ancora  tante in progetto che aspettano solo di essere  realizzate.

 


GIANLUCA PESCE  


 

E’ nato nel 1988.

Ha conseguito il diploma di perito turistico e ora si sta specializzando nelle lingue a  livello universitario. A oggi ha maturato alcune esperienze lavorative nel settore turistico in genere. Tra gli hobbies, oltre ai viaggi (tra tutti un’esperienza solitaria di due mesi dall’ovest all’est dell’Australia), predilige tutto ciò che, a discapito degli schemi, è espressione di fantasia  e inventiva, come lo snowboard freestyle, lo skateboard  e il surf.
E da qualche anno in lui è ben presente anche un’altra grande passione, quella per il fuoristrada, importante al punto di indurlo a impegnarsi con decisione per acquisire le necessarie competenze affinché il ruolo di Assistente Tecnico-TL diventi uno dei suoi impegni principali.

 

LUCA TONELLI 

Luca Tonelli, classe 1987.

Lavora come Agrimanager nell’azienda agricola di famiglia, dividendosi tra il lavoro amministrativo e il lavoro “sul campo” alla guida dei mezzi che imparò ad utilizzare ad appena 14 anni. Grazie ad un’innata passione scaturita dal nulla per i 4x4, poteva vantare già prima del compimento dei 18 anni l’aver partecipato a gare amatoriali di abilità in fuoristrada con qualche piazzamento sul podio, una puntatina a 3009 metri su un ghiacciaio al confine italo-francesee un’esperienza nel deserto Libico dove fece qualche km di dune con il fuoristrada della guida locale. Luca ha in seguito dato un’impronta decisamente più avventurosa alle vacanze che faceva di solito con la famiglia (spesso lontano) o con gli amici, guidando svariati fuoristrada oltre al suo in Europa, nei Paesi dell’Africa del nord, in Sud Africa, in Nord e Centro America e in Australia, avvantaggiato dall’ottima conoscenza della lingua inglese. Dal 2012 inizia  un percorso formativo con la Macedonia Adventures che  lo vede partecipare a stage e  viaggi. Prima in Tunisia poi in America del Sud.

 

VALERIO BANDINI 

Classe 1954, Valerio nasce a Milano il 1° marzo.

Dotato di un’esagerata sensibilità, manifesta ben presto la sua attitudine per tutto ciò che è meccanico: si diverte a ricostruire e a far rivivere dispositivi non più funzionanti, talvolta anche abbandonati smontati da altri. Associa a questo una notevole necessità di sfogare le sue energie con l’attività fisica che lo porta ad utilizzare la bicicletta e i pattini a rotelle anche per svolgere commissioni in Milano e dintorni. Pratica il nuoto (anche se non lo ama particolarmente), mentre con i pattini da ghiaccio e soprattutto  con lo sci raggiunge ottimi livelli, la sua timidezza giovanile non lo porta però alle competizioni. Data la sua propensione poco rassicurante per mamma e papà ad eseguire con la bicicletta numeri da circo (sempre solo nei campi e nei boschi  però, mai su strada), riesce solo al conseguimento della maturità scientifica ad ottenere dai genitori il suo primo veicolo a motore, con il quale da  inizio all’esplorazione delle strade del mondo, cosa che in moto fortunatamente prosegue tutt’ora. Abbandonati (purtroppo con un’ottima media e circa a metà) gli studi di ingegneria meccanica che costringevano a stare troppo a tavolino ed erano diventati ormai motivo di seri malesseri fisici, fa diventare la sua attività quello che era iniziato come  un diversivo e una passione : l’insegnamento della guida di veicoli a motore. Dal ’95 socio di un’autoscuola continua soprattutto a fare l’istruttore. Nel 2002 riesce per caso a coronare quello che per parecchi anni era stato un sogno nel cassetto: acquista un Defender 110 con il quale fra l’altro colleziona diverse avventure nei deserti del nord dell’Africa.
A fine 2013, lasciata la scuola guida ai giovani, cerca di mettere a frutto le sue conoscenze nel campo dei viaggi avventura, iniziando a collaborare con la Macedonia Adventures.

 

Nei viaggi in cui si rende necessaria una maggiore assistenza, gli Assistenti Tecnici sono affiancati da altri validi collaboratori e meccanici.